Archivi tag: come calce nei palmi

Come calce nei palmi

Pasquale Vitagliano

Se il presente è la sostanza vivente da cui la poesia trae i materiali per dare corpo ai suoi fantasmi di parole, il senso della scrittura è tutto nella libertà di forzare e di spingere sul bordo d’altro – verso un dire che restituisca l’alfabeto della prima pronuncia – le immagini e i suoni che l’occhio ingloba durante l’attraversamento: una tensione inappagata a riaverne, come pegno e destino, una memoria affrancata, una memoria mobile, metamorfica, non fossilizzata, capace di rispondere ad ogni richiamo col grido della ferita da cui si originano il degrado e la maceria in cui siamo immersi, come individui e come comunità ammutolita. Continua a leggere Come calce nei palmi