Archivi tag: dana wynter

Il treno del ritorno (II) – Su Dana Wynter

Antonio Scavone

     Data l’esiguità delle immagini reperibili in rete, Francesco si è visto costretto ad usare, come riferimento iconografico dell’attrice anglo-americana Dana Wynter, un’immagine che non appartiene al film di Philip Dunne, Il treno del ritorno del ’55, ma al più celebre film di Don Siegel, L’invasione degli ultracorpi del ’56.
     Dana Wynter (nata in Germania da una famiglia britannica, cresciuta in Rhodesia ed emigrata negli USA) non ha fatto molti film, o non ne ha fatti di memorabili, tranne questo de Il treno del ritorno con Richard Egan, L’invasione degli ultracorpi con Kevin McCarthy (fratello della scrittrice Mary) e I cinque volti dell’assassino di John Huston, del ’63, con Kirk Douglas e George C. Scott. Continua a leggere Il treno del ritorno (II) – Su Dana Wynter

Il treno del ritorno

Antonio Scavone

Il film è del ’55, tratto da un romanzo di Hamilton Basso (“The View From The Pompey’s Head”), diretto da Philip Dunne e interpretato nei ruoli principali da Richard Egan, Dana Wynter e Cameron Mitchell. In italiano e per l’Italia (ma anche per i francesi e la Francia o gli inglesi e l’Inghilterra) il titolo originale (“Lo sguardo dalla testa di Pompeo”) risultò incomprensibile, fraseologico, letterario: si optò, allora, per un titolo forse mieloso, come si usava in quegli anni di guerra fredda, ma sicuramente suggestivo: “Il treno del ritorno”. E, in realtà, di un ritorno si trattava, di un ritorno sentimentale, di un ritorno ispirato dalla seduzione della memoria. Continua a leggere Il treno del ritorno