Archivi tag: edoardo sanguineti

Neon 80

Lidia Riviello

I “materiali” che formano il testo di Lidia Riviello, pur dichiarandosi “volutamente accennati e provvisori”, per calcolata mimesi degli anni ottanta che intendono rispecchiare, e forse appunto per questa deliberata destrutturazione della propria struttura, sono un esempio davvero eccellente di costruzione poematica: una rappresentazione dei non-luoghi non-illuminati, in quella che può ben definirsi, ormai, come l’età del neon, per merito di questi versi: gialla terra desolata dei nostri ieri e del nostro presente. “Fatti fummo per essere al neon assuefatti”, “fatti fummo di fumo per vivere di pillole e gas”, “fatti fummo di Neon, di materia infiammabile”: così si intona l’Intro. E un lungo filo, tra “fatti fummo” e “fatte fummo”, si annoda su quella che è additabile, probabilmente, quale morale ultima di questa assolutamente esemplare favola, in “Come nel wrestling”: “Fatti fummo per essere rivoluzionati e mai rivoluzionare”. (Edoardo Sanguineti)

Continua a leggere Neon 80

Letteratura q.b.

Antonio Scavone

Letteratura q.b.
(ricordando Edoardo Sanguineti)

     Le mollizie di un salotto, le blandizie di una cattedra, le nequizie di una scrivania sono dosi di una ricetta, elementi necessari e insostituibili per comporre un pasticcio e allettare un’illusione. Trattandosi di una ricetta, lo chef è indispensabile, ma ve ne sono di quelli che parlano e cucinano a casaccio o a vuoto: comunque, il pranzo è servito oppure il traguardo è il libro edito e venduto in libreria con diffusione nazionale, il successo è solo un dettaglio, un appuntamento già auspicato, concordato.
     Il passaparola tra colleghi di lavoro o amici di divano certamente aiuta, un blog o un circolo sodale solletica e stimola, riunioni e presentazioni con prolusioni critiche e domande dal pubblico sono fondamentali, compatibili.  D’altra parte, non è impossibile, è abbordabile dal punto di vista dell’esordiente un po’ canuto, è un riconoscimento dovuto: non si scrive forse per comunicare a tutti gli altri quanto di incomunicabile preesisteva nell’animo del Sé, cioè dell’autore? E sia! Continua a leggere Letteratura q.b.