Archivi tag: eterni secondi

Eterni secondi (III)

GRA
ZIE
ANTONIO

Antonio Scavone

Eterni secondi III
(Gli emarginati)

     Succede che gli scrittori doppi o secondi siano sciaguratamente stroncati: vengono inibite le loro peculiarità espressive, viene disattesa la loro aspettativa letteraria. Succede anche, però, che gli stroncati reagiscano agli arbitrii che li hanno declassificati e che trovino vie alternative per continuare a promuoversi, per stabilire una presenza non occasionale e non minoritaria nel mondo della comunicazione letteraria. Continua a leggere Eterni secondi (III)

Eterni secondi (II)

Lettore

Antonio Scavone

Eterni secondi II
(Stroncature)

     Quanto fa male una stroncatura? A vent’anni è odiosa perché chi scrive, di solito, è ambizioso e non sopporta di essere giudicato; a trenta-quarant’anni risulta ingenerosa e indispettisce perché ritenuta di parte e subdola; oltre i quarant’anni si rivela ancora più molesta perché, più che demitizzare o distruggere, semplicemente emargina nella noncuranza, nel “nulla di fatto”. Continua a leggere Eterni secondi (II)

Eterni secondi (I)

Balzi rossi, Sepolture

Antonio Scavone

Eterni secondi I
(À la manière de nos ancêtres)

     Càpita di mettersi a scrivere e di bloccarsi prima di cominciare: è una circostanza molesta ma ineluttabile, una sensazione di svuotamento pressoché irriducibile. Succede quando ci si accorge di apprestarsi a scrivere qualcosa (articoli, note critiche, post sul web) che già altri hanno scritto prima di noi, battendoci sul tempo e rendendo ininfluente e ripetitivo quello che avevamo pensato di scrivere. Continua a leggere Eterni secondi (I)