Archivi tag: fabiano alborghetti

China, un romanzo in versi

Maria Pia Quintavalla

China”, segue per linea tematica quanto già affrontato con “Album feriale”: il tema della famiglia ma, riprendendo la quarta di copertina, «Chi è China? Il nome della protagonista, o di un continente lontano? Un segno della caduta, o dell’essere piegati: e tutti questi sensi destinati a diventare inchiostro, scrittura. Un romanzo breve, in versi, suonato come il fiato lo richiede, pronto alla fuga delle immagini e dei personaggi, pronto a intercettare quel volto, i suoi dialoghi, scavando indietro anche nella giovinezza di lei, narrata. Quel che è certo è che la protagonista e China sono diventate una cosa sola (come agli inizi), ma ora sono in due. Lei sa che ha amato China e China ha amato lei. Anche se con linguaggi diversi».

Continua a leggere China, un romanzo in versi

Annunci

L’imperfezione dei cardini – di Antonio Bassano

l'imperfezioneNarrazioni imperfette

La poesia di Antonio Bassano procede per accumulazione e sedimentazione di parole: l’autore, come già dimostrato nelle prove precedenti, sporadiche ma significative per presenza e riscontro critico sui maggiori blog, dispone del proprio linguaggio come se il tempo fermasse l’attimo del racconto (i capitoli che compongono L’imperfezione dei cardini sono vere e proprie narrazioni esistenziali), componendo dei fotogrammi di significato in cui il senso delle cose appare, ma senza disvelarsi del tutto. La caratteristica principale del libro è il tentativo di rendere l’idea di uno spazio materiale dove i confini fanno da perimetro alla sfuggevolezza delle cose: gli oggetti, le situazioni, i luoghi assumono la funzione di luce opaca, introspettiva, dove l’io leviga le proprie asperità liriche, si assottiglia e si trasforma in membrana ricettiva di altro. Continua a leggere L’imperfezione dei cardini – di Antonio Bassano

Marginalità esposte – Fabiano ALBORGHETTI

(Jean-Michel Basquiat, Untitled, 1981)

Da: Verso Buda (LietoColle, 2004)

Di nascosto, col rumore capace dei bambini
compaiono in massa, in numero da tre a sette:
un drappello in sudore disperato

a dar la caccia al cane, al giorno lungo ancora.
Tutti figli di zona a scattare tra gli sterpi
urlando nomi, azioni anche: un’evidenza di energia
Continua a leggere Marginalità esposte – Fabiano ALBORGHETTI

La voce dei segni

Ricevo dall’amico Fabiano Alborghetti, e rilancio con molto piacere, la segnalazione di una interessante e meritoria iniziativa editoriale.

Nel settembre 2006 è uscito per i tipi di alla chiara fonte di Lugano qualcosa di davvero speciale: un libro con poesie di Giovanni Orelli, Fabio Pusterla, Alberto Nessi, Amleto Petroli, Aurelio Buletti, Donata Berra, Gilberto Isella, Giorgio Orelli, Antonio Rossi, Dubravko Pusek.

La straordinarietà è che il libro è accompagnato da un DVD e le poesie sono tradotte in LIS (lingua italiana dei segni), ovvero il linguaggio usato da chi è sordo e muto, per esprimersi (a tal riguardo si dia anche un’occhiata al sito che propone il dizionario LIS, www.dizlis.it).

[…]

Continua a leggere qui.