Archivi tag: frammenti d’esilio. gianmarco pinciroli

Frammenti d’esilio, 6

La mancanza

Gianmarco Pinciroli

Quando morirò, tu ed io ci fonderemo –
il mio io d’un tempo e il mio io di oggi –
e voleremo via per sempre nella contrada delle ombre che non ritornano.
Ivan S. Turgenev

frammento 6

171. La sintesi di un pensiero, di un’ossessione di pensiero, può riassumersi in poche righe, poiché essa torna sempre uguale e diversa nelle diverse fasi della vita e della scrittura. Il vuoto, prima di tutto, il corpo vuoto, la sua segnità (altro nome del vuoto) che configura la costruzione dell’Io nel Sé-Altro; il Sé-Altro nasconde e custodisce l’ulteriorità che da un lato rilancia incessantemente l’esserci e la sua scrittura, dall’altro imposta il tema della comunicazione come fuoriuscita dal Sé dell’Altro, dell’Altro come Altro del Sé-Altro e quindi non riconducibile affatto e in alcun modo al Sé come modello. Continua a leggere Frammenti d’esilio, 6

Annunci