Archivi tag: francesco marotta

L’etranger à Auxerre

Yves Bergeret

Les mots avancent sur les lignes des rides,
à pas alternés, sur les crêtes de la montagne
où l’on se salue, vifs, calmes, clairs.

Le parole avanzano sul filo delle rughe,
a passi alterni, sulle creste della montagna
dove ci si saluta, vivi, sereni, chiari.

Continua a leggere L’etranger à Auxerre

L’immagine sul muro

Ici se lève l’aube de l’écriture
qui est mouvement de la pensée vers le silence.

Qui spunta l’alba della scrittura,
che è movimento del pensiero verso il silenzio.

Continua a leggere L’immagine sul muro

Quaderni di Traduzioni (XXXII)

Quaderni di Traduzioni
XXXII. Marzo 2017

Yves Bergeret
Francesco Marotta

__________________________
L’Eau / L’Acqua (2016-2017)
__________________________

Le monde réel / Il mondo reale

il-mondo-reale

Sur les lèvres
le souffle de l’eau des origines
murmure des paroles hors du temps
pour dialoguer avec le silence des ombres.

Continua a leggere Le monde réel / Il mondo reale

Post-Kult, 3

Londra, settembre 1940, Biblioteca di Holland Park

Continua a leggere Post-Kult, 3

Un’articolata continuità

marco-ercolani-il-poema-ininterrotto Marco Furia

Nel leggere l’antologia “Il poema ininterrotto di Francesco Marotta”, dedicata al poeta di cui al titolo e sapientemente curata da Marco Ercolani, ci si trova al cospetto di un’originale sorta di realismo immaginativo.
Marotta, senza temere la simultanea presenza di tratti dissimili, pone in essere un articolato sviluppo verbale che si spinge oltre, verso dimensioni sempre diverse.
La scrittura, qui, non tende a ripresentare se stessa, poiché la sua precipua attitudine è quella del continuo farsi e rinnovarsi, verso dopo verso: ci troviamo, insomma, di fronte al vivido divenire di un originale atteggiamento poetico capace di proporre fisionomie non corrispondenti a precostituiti modelli espressivi.

(Continua a leggere su La Recherche)