Archivi tag: giorgio caproni

Post-Kult, 3

Londra, settembre 1940, Biblioteca di Holland Park

Continua a leggere Post-Kult, 3

Annunci

Luce della parola insorta – René CHAR

Piegati soltanto per amore.
Se muori, continuerai ad amare.

Nota critica di Giorgio Caproni (1962)

“Perché ho tradotto, o cercato di tradurre nonostante i rischi, René Char? Quale simpatia irresistibile mi ha spinto al tentativo – il più delle volte disperato, almeno per i miei mezzi – d’un’imitazione italiana? Dico imitazione perché mi rendo conto che una restituzione perfetta rimane sempre, quando si tratta di poesia traslata, una chimera, non fosse che per l’inevitabile usura che le parole, come le monete, subiscono attraverso il cambio.

Continua a leggere Luce della parola insorta – René CHAR