Archivi tag: interno poesia

Quarta stella

Elio Grasso

Nota di lettura a:
Gisella Genna, Quarta stella
Latiano (BR), Interno poesia 2020

L’idea del mondo che Gisella Genna si è fatta durante la crescita – alle prese con la natura osservabile e gli affetti conquistati, coltivati o sospesi – e la stesura di queste poesie, non dà lusinghe a niente e nessuno: ma un provvisorio appoggio alle attese del lettore che voglia tenere desta la vita con tutti gli accessori. Per questo gli elementi della sapienzialità tantrico-buddista, a cui accenna Rosadini nell’introduzione, stanno al di qua dell’orizzonte ottico della poetessa, importanti ma discreti come pennellate zen. Niente dimensioni alte che talvolta dimenticano le coordinate vitali, o accecano la veduta “semplice” dei giorni. Ma una sana consuetudine conoscitiva dove emergono sentimenti e ragionamenti, con tutte le cadute ottiche e riprese improvvise che chiamiamo vita. Continua a leggere Quarta stella

Coppie minime

Elio Grasso

Nota di lettura a:
Giulia Martini
Coppie minime
Latiano (BR), Interno Poesia, 2018

La sonorità delle “coppie minime”, per quanto possa suggerire il significato in linguistica, rilancia costantemente il senso di versi solitari o adiacenti, costituisce una possibilità in più dello stato della poesia, proprio nell’istante in cui viene letta. Costringe un pensiero, nel lettore, affinché riconosca forze e intensità fino a quel momento sconosciute, o sfocate. Tutto il libro di Giulia Martini è una strada scoscesa, con pochi pianori dove riprendere fiato. Vi si trovano più problemi che abbandoni a certi ricorsi della poesia italiana, a quelle pagine assecondanti pigrizia o voluttà banali e mal assunte da chi disattende la lingua storica. Qui si osserva meglio e attentamente quel che l’ago della bussola indica apertamente o di soppiatto, seguendo ogni spostamento e vibrazione. Continua a leggere Coppie minime