Archivi tag: la grande straniera

Quaderni delle Officine (XXX)

Quaderni delle Officine
XXX. Giugno 2013

quaderno part_ b_n

Giuseppe Zuccarino

______________________________
La letteratura come trasgressione
e ripetizione (2013)

______________________________

 

***

Annunci

La letteratura come trasgressione e ripetizione

Michel Foucault - La grande étrangère

Giuseppe Zuccarino
Michel Foucault

La letteratura come trasgressione
e ripetizione

     La pubblicazione postuma di lavori inediti di Michel Foucault continua con una piccola raccolta di testi di argomento letterario, La grande étrangère(1). Il titolo è stato scelto dai curatori del volume facendo riferimento a una frase del filosofo, che in un’intervista aveva dichiarato: «In fondo, per le persone della mia generazione, la grande letteratura era quella americana, era Faulkner. È verosimile che il fatto di aver accesso alla letteratura contemporanea solo tramite una letteratura straniera […] introduca una specie di distanza in rapporto alla letteratura. La letteratura era la Grande Straniera»(2). Ciò non toglie che, nella prima fase della sua produzione, e in particolare negli anni Sessanta, Foucault abbia dedicato un’estrema attenzione all’ambito letterario, salvo poi diradare i testi su questo argomento negli ultimi decenni della sua esistenza. Non a caso, gli scritti ora proposti appartengono al periodo 1963-1970.
La prima delle tre parti in cui si presenta suddiviso il volume comprende trascrizioni da un ciclo di emissioni radiofoniche che Foucault aveva curato nel 1963 sul tema Les langages de la folie. Delle cinque puntate della serie, i curatori ne hanno selezionato solo due, la seconda e l’ultima, ritenendole più direttamente connesse alla letteratura. Continua a leggere La letteratura come trasgressione e ripetizione