Archivi tag: massimo orgiazzi

Voynich – di Massimo ORGIAZZI

[I testi di “Voynich” sono apparsi sul n. 47 della rivista Atelier]

Geometrie inconsistenti dell’anno solare

Sto parlando di un sole finto
che conserva il senso
di attraversate in cresta
tra nuvole che incrociano di bianco
il genere delle giornate, di una festa.
Si tratta di parti di una geometria
fondata sugli assiomi precedenti minuscole tempeste
e dei pezzi di lune costruitesi da sole su orbite deflesse.
Mentre quaggiù è capodanno, debolmente,
e il meglio dell’inverno è ritornato in piovaschi chiari di ritardi:
con i fuochi artificiali che rintronavano di quiete
ripristinando una voglia di millenni, gruppuscoli di venti, antenne.
La luce pomeridiana dei primi giorni splendendo appende
strade, cascinali e i bravi cani di una volta
a memorie scorte scritte a caso nelle ghiaie, al mio viso ancora imberbe:]
non si può fuggire ad una vita percorrendone le crepe.

Continua a leggere Voynich – di Massimo ORGIAZZI

Risonanze VIII – Nicola PONZIO

Da Gli ospiti e i luoghi, Varese, Nuova Editrice Magenta, 2005

Il falegname Zimmer

I

Diversi troveremo insieme un luogo.
(Terribile e affettuosa,
al di là di quelle case,
oltre la cinta si offrirà
la luce in un riparo – giustizia Continua a leggere Risonanze VIII – Nicola PONZIO