Archivi tag: remo bassini

Bastardo posto

Remo Bassini

“I calpestati sono quelli che vengono lasciati soli a combattere, a volte derisi, uccisi, denigrati. Microstorie dimenticate, rimosse, sommerse.” (R. B.)

Laura Costantini
Viviamo tutti in un bastardo posto

Ci sono libri che non hanno vita facile. “Bastardo posto” di Remo Bassini (Perdisa) è uno di quei libri e credo che l’autore ne fosse consapevole nel momento stesso in cui ha deciso di dare vita al personaggio di Paolo Limara, valente giornalista di provincia, chiamato dagli eventi a fare i conti con la propria coscienza. Di uomo, prima ancora che di professionista della comunicazione. “Bastardo posto” ha avuto delle vicissitudini editoriali che lo hanno visto apparire e scomparire dal catalogo 2009 e dal sito della Newton & Compton senza alcuna spiegazione, se non quella che si tratta di un libro scomodo. Probabilmente il più scomodo tra quelli scritti da Bassini che in queste pagine ha spinto al massimo lo stile personalissimo, l’attenta costruzione della lingua, il dolore di fondo che è il retrogusto di tutta la sua produzione. Continua a leggere Bastardo posto

Annunci

La donna che parlava coi morti – Remo BASSINI

erich heckel
(Eric Heckel, Ragazza sofferente, 1914)

Da La donna che parlava coi morti, Roma, Newton Compton Editori, 2007.

Capitolo 1

Si parlava poco di lei. Quando se ne parlava i vecchi dicevano, ma solo in certe occasioni, banchetti funebri, domeniche nebbiose trascorse tra amici e parenti a mangiar castagne, dicevano, questi vecchi, che era «come una santa». Santa Nunzia del bosco. O dei castagni.
Aveva poco più di vent’anni quando lasciò il Palazzone per andare a vivere come in clausura nel cascinale in fondo alla valle, costruito in una sola estate dai muratori venuti da lontano con muli e cavalli da tiro, in fretta, e un capomastro che urlava, e gente armata su cavalli e mule, a controllare.
Continua a leggere La donna che parlava coi morti – Remo BASSINI