Archivi tag: renata morresi

In cerca del linguaggio

Presentiamo le prime pagine di uno studio di Antonio Devicienti dedicato all’opera Zong! di Marlene NourbeSe Philip, edita da Benway Series. Il saggio sarà pubblicato integralmente in “Quaderni delle Officine”, CIX, luglio 2021.

Continua a leggere In cerca del linguaggio

Il circo del sole

Robert Lax

[…]

In principio (in principio del tempo, a dir
poco) c’erano i compassi: roteando nel
vuoto i loro piedi tracciarono principi e fini,
principio e fine in una sola linea. La saggezza danzava
in circoli perché questi erano il suo regno: il sole
ruotava, i mondi vorticavano, le stagioni si susseguivano, e
le cose tutte seguivano il loro corso: ma in principio,
il principio e la fine erano uno.

E in principio era amore. Amore formava una sfera:
e in essa tutto cresceva; la sfera poi abbracciava
principi e fini, il principio e la fine. Amore
aveva un compasso la cui danza vorticosa tracciava una
sfera d’amore nel vuoto, dal centro della quale
scaturiva una sorgente.

__________________________
Traduzioni di Graziano Krätli e Renata Morresi.

Continua a leggere qui.
Qui altri testi e una nota critica di Giacomo Cerrai.

Cuore comune


Enzo Campi
Renata Morresi

Leggendo “Cuore comune” ho subito pensato a un molo, un bordo (se preferite: un margine), una linea orizzontale dove, compiendo un solo passo (nel vuoto), si potesse tra(n)slocare dalla rigida e solo apparente stabilità della terraferma alla docile instabilità dell’acqua.
Perché l’acqua?
Perché “Cuore comune” è una sorta di fiume ove le parole si allettano e scorrono.
Forse condizionato dal fatto che la prima lirica che ho letto terminava così: “come se fosse nato ora / dall’interno, un fiume”, forse perché questa parola ritornava più volte in altri componimenti, forse perché l’acqua, via via che leggevo, proponendo un’altra parola-chiave: “galleggiare”, si rendeva depositaria di un messaggio sempre più chiaro: ciò che conta è anche quello che viene in superficie e che non rinuncia al movimento.

Continua a leggere Cuore comune

L’angelo aspetta segnali d’aiuto – Lara Lucaccioni

E i seni azzurri è l’opera prima di Lara Lucaccioni poeta, ma non è la prima espressione del suo operare tra le arti. Con una lunga formazione di attrice, con gli studi dottorali in storia dell’arte, con la sua attività di animatrice teatrale e letteraria, performer, poetry-slammer e sceneggiatrice di video-poesie, Lucaccioni arriva alla pagina scritta con la forza di un fare appassionato e molteplice, animata dal rifiuto delle frontiere convenzionali tra i generi, delle divisioni fittizie tra poesia ‘alta’ e cantare ‘popolare’, tra fulgida dedizione al verso e attivismo sociale, tra ricerca interiore e desiderio di condivisione. […] Continua a leggere L’angelo aspetta segnali d’aiuto – Lara Lucaccioni