Archivi tag: sol absolu

Omaggio a Lorand Gaspar

Nei giorni scorsi è venuto a mancare, a Parigi, il grande poeta francofono Lorand Gaspar. Silenzio assoluto sulla stampaglia e la bloggaglia italiote, tutte intente a celebrare i loro eroi da avanspettacolo delle lettere, da sagra paesana del nulla in versi.
Ho chiesto a Yves Bergeret, che tra l’altro lo ha conosciuto e frequentato personalmente, di tracciarne il profilo per i lettori della Dimora. Il ritratto che ne emerge è quello di un uomo e di un poeta resistente, trasparente, umanissimo cantore della vita degli ultimi e dei senza storia. (fm)

Continua a leggere Omaggio a Lorand Gaspar

Luce lontana

Lorand Gaspar

Lumière de loin

Je voudrais t’insuffler la fraîcheur
capillaire par capillaire
que t’enfantent le glissement de l’air
et le resserrement
des papilles          te faire des mots verts
au matin des mots
que tu aies envie de toucher de broyer
t’écrire avec les ongles dans l’âge paresseux
des roches
dans les yeux –
te convaincre de la terre.

Luce lontana

Vorrei soffiarti dentro la freschezza
capillare per capillare
partorita per te dallo scivolare dell’aria
e dal restringimento
delle papille       crearti delle parole verdi
nel mattino delle parole
che tu abbia desiderio di toccare di frantumare
scriverti con le unghie nell’età indolente
delle rocce
negli occhi –
convincerti della terra.