Jetzt / Ora

Ernst Meister

…………….Senza perché

Non so se la poesia di Ernst Meister vuole veramente comunicare, arrivare al lettore, al mondo o essere soltanto, senza destinatario preciso, senza perché.
Per via della sua discrezione, il suo essere sfuggente, mi ricorda i quadri di Giorgio Morandi: la stessa aura di intoccabilità. Non avvicinatevi troppo: esplorate il mio mondo piuttosto sulla punta del piede. Ciò che succede in questo incontro leggero, danzante, è difficilmente traducibile in un linguaggio analitico che non si ferma mai e che mira sempre a qualcos’altro: conseguenze, risultati, dibattiti, ragioni. Penso che non sono quelle le categorie di Ernst Meister, che invece di dividere il mondo in vincitori e vinti, invita il lettore a fare un passo indietro, a guardare semplicemente come il pensiero, con l’aiuto delle parole minime, crea una nuova realtà sul foglio di carta
Poesia da leggere in un lungo pomeriggio d’estate, all’ombra di un vecchio albero. Senza interpretare, fare, tirare le somme, cercare di capire cosa vogliono dire. Leggere per leggere, diventare al contempo più pesante e più leggero e alla fine, forse, cadere nel sonno come un bambino, stanco di giocare. (S. G.)

 

………………………….Ernst Meister

………………….JETZT / ORA

……………..Cura e traduzione di Stefanie Golisch

 

WELTLICHES, DAS WIR
lieben, welches
du liebst, war
mächtig genug.
Darum hast du uns
zu Fremdlingen gemacht
der Liebe. Das ist
noch im Tod
die Wunde.

 

CIÒ CHE DI QUESTA TERRA
amiamo, che
tu ami, fu
davvero potente.
Dunque ci hai resi
forestieri
d’amore. Ciò
resta nella morte
la ferita.

 

*

 

DICH MEINE ICH,
vorbei an der bloßen
Begierde, zu sein,
dich, vertauscht
an allen Gliedern.
Sind wir nicht
unseres Staubs
getröstet?
Ach, ich
gedenke an dich
in der Ewigkeitshöhle,
darin ja wohnt
jedermann.

 

TE INTENDO,
aldilà del mero
desiderio di essere,
te, scambiata
in tutte le membra.
Non è consolata
la nostra
polvere?
Ah, ti ricordo
nella caverna eternità
laddove
tutti
dimorano.

 

*

 

FERNER NACHHALL
der Liebe.
Anfang und Ende
wußt ich vermählt
im Nichts, dem Golde.
Nun aber
ist Ende allein.
Hundsmäßig
eß ich vom Troge,
den aufgestellt
im unteren Zwielicht
der lidlose Engel.

 

ECO LONTANA
dell’amore.
Sapevo
l’inizio e la fine
coniugi
nel nulla, nell’oro.
Ma ora
è fine sola.
Come un cane
mangio dal trogolo
che l’angelo senza palpebre
posò
nel basso crepuscolo.

 

*

 

DAS DENKEN,
die Rose,
tödlich blühend
weilt es.

Und es ist
Traum
in den Stacheln,
und es
liebt dich.

 

IL PENSIERO,
la rosa,
che mortalmente fiorisce,
dura.

Ed esso è
sogno
nelle spine
e ti
ama.

 

*

 

ER IST, DER LEIB,
in seiner Arbeit
kein Traum
und ein Traum.

Blick ihn an,
den Fremdling,
damit du
ihn hieltest

und hättest
einen Nächsten
nah dem Bodenlosen
hier.

 

IL CORPO, NEL SUO LAVORO,
non è
un sogno
ed è un sogno.

Guardalo,
lo straniero,
per
trattenerlo,

per avere
un prossimo,
vicino all’abisso
qui.

 

*

 

UND WAS
will diese Sonne
uns, was

springt
aus enger Pforte
jener großen Glut?

Ich weiß
nichts Dunkleres
denn das Licht.

 

E COSA
vuole questo sole
da noi, cos’è

che sgorga
dalla porta stretta
di quel grande ardore?

Non so nulla
di più buio
della luce.

 

*

 

WIE SEHR WIR
Gemischte sind!
Du siehst es

auf Märkten,
dabei
totes Tiergesicht.

Du bist
außer dir niemand
und alle doch.

 

QUANTO SIAMO
promiscui!
Lo vedi

nei mercati,
nella faccia morta
dell’animale.

Tu sei
nessuno tranne te
eppure sei tutti.

 

*

 

MORGEN
ist das Gewesene.

Das Wahrste

ist der Verlust.

Im Weltraum
zeugenlos Schmerz.

 

DOMANI
è ciò che fu.

La cosa più vera
è la perdita.

Nel cosmo
dolore senza testimone.

 

……………………………….L’opera sarà pubblicata integralmente in
……………………….“Quaderni di Traduzioni”, vol. LXIII, feb.2021.

3 pensieri riguardo “Jetzt / Ora”

  1. Grazie Francesco – per la pubblicazione in questa bella veste: mi sembra che la foto contenga – in nuce – tutta la poetica di Ernst Meister: l’essenzialità, il silenzio tra una parola e l’altra…E’ vissuto appartato ( non come Rlke!), in una città davvero molto brutta. Ma la poesia può nascere ovunque: o da nessuna parte…

    SG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.